Le Start up Italiane a Londra

Una grande parte dei giovani italiani è emigrata a Londra in cerca di lavoro. Molti, ultimamente, credono che questa fuga porti solo a lavori nella ristorazione e lavori sottopagati. In realtà tra i giovani che hanno compiuto il grande passo di trasferirsi in UK, ci sono molti ricercatori, studenti e molti imprenditori.

Questo settore, l’impresa, trova nel Regno Unito una burocrazia più snella, una facilità maggiore nell’aprire l’azienda e incentivi per le start up. Infatti, secondo il Sole 24Ore “nel Regno Unito sono stati investiti nei soli ultimi sei mesi circa 2,4 miliardi di dollari. In Italia nel medesimo periodo la cifra rilevata è di poco superiore ai 72 milioni di dollari. L’Italia investe oltre trenta volte meno della Gran Bretagna quando si tratta di aziende innovative.”

Persino il commercialista e il fisco sono agevolati. Il costo medio di un commercialista che segua la vostra azienda è 200£ al mese, mentre il fisco, chiamato in UK Hrmc, invia ogni sei mesi tutti i documenti necessari per le tasse.

Questo ovviamente aiuta molto le aziende, soprattutto quelle più piccole o appena fondate. In questo modo Londra è diventata la capitale delle start up, soprattutto per ciò che riguarda le aziende innovative e tecnologiche.

Meeting, scuole e investimenti pubblici sono il mix perfetto che hanno reso la capitale inglese una meta ambita per tutte le start up.

Post Author: The Italian Zone

Leave a Reply