Il lavoro dopo la Brexit

I sostenitori della Brexit avevano dichiarato che con l’abbandono dell’Europa i posti di lavoro e il salario medio dei lavoratori inglesi sarebbe aumentato.

Ora, a tre mesi dal referendum, i livello di disoccupazione è rimasto invariato, 4.9%. Certo, il numero di lavoratori è cresciuto, 174,000 persone occupate in più.

L’opinione di diversi economisti invece è la stessa. Ci vorrà del tempo per vedere dei risultati effettivi e gli effetti della Brexit. Rimane un dubbio, perché dovrebbe esserci un aumento dei salari. Infatti, si prevede che la crescita dei salari rimanga invariata e sull’onda degli anni precedenti, 2-2.5% per anno. Il risultato osservabile per ora è che i salari sono aumentati più velocemente dei prezzi ma per il prossimo anno è prevista una crescita dell’inflazione.

I risultati del ONS, Office for National Statistics, e i relativi grafici comunque hanno reso cauti gli economisti e prima del prossimo anno non sarà possibile verificare l’effettivo impatto della Brexit.

Post Author: The Italian Zone

Leave a Reply