Referendum: come votare dall’estero

A poco più di un mese dal referendum, che votiate sì o no, è importante sapere come fare per votare dall’estero.

Per tutti noi che ci troviamo a lavorare o studiare all’estero la procedura è più lunga dei nostri connazionali in sede. Ciò che bisogna fare è:

-assicurarsi che il Consolato abbia il proprio indirizzo

-iscrizione all’Aire

-inviare un documento (anche scritto a mano) che riporti: nome e cognome; luogo e data di nascita; indirizzo di residenza; comune italiano di iscrizione all’Aire; fotocopia di un documento di identità valido; riportare data e firma.

Dopo tutta questa procedura verrà inviata a casa una busta contenente la scheda elettorale e le istruzioni per votare (che non sono molto diverse dal solito).

Se non si è iscritti all’Aire e si è all’estero per un breve periodo la procedura è la stessa ma sul modulo da inviare al Consolato non si dovrà scrivere il comune italiano di iscrizione all’Aire ma il nome del referendum per cui si vuole votare.

Tutto ciò dovrà essere inviato entro il 2 novembre (scadenza già prolungata). Votare è un vostro diritto e potete esercitarlo anche all’estero.

Post Author: The Italian Zone

Leave a Reply