Boris Johnson si scontra con Calenda

Le bizzarrie della Brexit sembrano non finire mai. Ieri Boris Johnson e il ministro italiano per lo sviluppo economico Carlo Calenda hanno avuto uno scambio di opinioni sulle importazioni e le economia post-Brexit che ha sfiorato l’assurdo.

L’idea di Johnson è che il mercato rimarrà libero ma bloccheranno la libera circolazione delle persone. Calenda ha dichiarato che questo sarebbe impossibile da attuare mentre Johnson ha risposto che questo accadrà perché l’Italia non vuole perdere l’esportazione di ciò che viene chiamato ‘Prosecco’.

A questo punto il ministro Calenda non ha potuto far altro che ribadire tirando in ballo il fish and chips, piatto tradizionale inglese.

boris-johnson-leave

Dopo questo scambio di battute Calenda ha dichiarato che dipingere l’economia in questi toni è inaccettabile come è inaccettabile non avere risposte dal governo britannico su come gestirà l’uscita dall’Unione Europea. Sono passati già cinque mesi dal voto e nessuna strategia chiara è emersa da Londra lasciando il parlamento Europeo in attesa e spazientito.

Londra risponde che il commento di Johnson non voleva essere offensivo e che si spera che i rapporti commerciali tra UK e Italia continueranno anche dopo la Brexit.

Post Author: The Italian Zone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *