Eventi della settimana 1/12 – 07/12

Giovedì 1 dicembre

Christmas Tree Lighting Ceremony – Trafalgar Square

La cerimonia di illuminazione dell’albero a Trafalgar Square è uno degli eventi simbolici del Natale londinese. La celebre piazza col suo abete farà da cornice a numerosi concerti di ‘Christmas Carols’, i tradizionali canti natalizi.

 

Venerdì 2 dicembre

CURE in concerto al  The SSE Arena Wembley di Londra – Engineers Way, HA9 0AA

Robert Smith e soci saranno a Londra per ben 3 date: dal 1° al 3 dicembre all’ Area Wembley. THE CURE TOUR 2016, 37 anni di carriera, sul palco un pezzo di storia musicale. Un grande spettacolo che promette di essere un concerto da non perdere!

 

Sabato 3 dicembre

Jingle Bell Ball 2016

Il tradizionale concerto di beneficenza di scena ogni anno all’O2 Arena di Londra, anche questo Natale vedrà esibirsi sul palco alcune delle più grandi star della musica internazionale. Sabato ci saranno, tra i tanti, Calvin Harris, Craig David, Olly Murs…

TICKETS

East End Independents’ Day 

Tutti i quartieri dell’East End uniti per un grande evento con mercatini, workshop, tour…

Partecipano: Columbia Road, Hackney, Roman Road, Shoreditch e Spitafields

Maggiori info QUI

Domenica 4 dicembre

Jingle Bell Ball 2016

Si esibibiranno LIVE:  Ellie Goulding, DNCE, The Vamps, Martin Garrix e molti altri…

Lunedì 5 dicembre

A Peninsula Christmas – Greenwich Peninsula, SE10 0SQ

Il festival natalizio più “selvaggio” di Londra. Pagando il biglietto potete inoltrarvi nella parte più misteriosa e verde dell’ East London per festeggiare il periodo natalizio nella natura.

Martedì 6 dicembre

WinterLights – Gallery Road SE21 7AD

Passeggiate nei giardini della pinacoteca in una notte d’inverno buio e scoprire installazioni luminose e lanterne dallo stesso equipaggio creativo che rende Natale a Kew Garden.

 

Mercoledì 7 dicembre

Inaugurazione della mostra Australian’s Impressionism – National Gallery

Un mostra interessante che testimonia come la celebre corrente pittorica francese degli imrpessionisti si sia diffusa fino ad arrivare in Australia! I soggetti saranno sicuramente diversi, merita visitarla per scoprire il lato artistico di quel paese così lontano.

 

Post Author: Giulia Livia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *