BREXIT, un futuro che per ora non trova certezza

Sono passati sei mesi da quando la Brexit è passata con la maggioranza di Sì degli inglesi. Formalmente la decisione non è stata ancora presa, l’articolo 50 del Trattato di Lisbona per avviare le procedure d’uscita dell’ Inghilterra dall’Europa sarà attivato da Theresa May a marzo 2017.

La Corte Suprema però non ha ancora chiarito se questo countdown sia in mano al Parlamento o al Governo. L’andamento del mercato inglese non è al suo meglio, potrebbe essere un punto focale con il quale il voto del Parlamento di Westminister rimetterebbe tutto in gioco.

In caso tutto dovesse andare secondo i piani della Brexit Londra perderebbe la propria importanza a livello finanziario e la sua “City” risentirebbe parecchio della mancanza dei propri “cittadini”.  Infatti proprio in questi giorni Parigi sta proponendo ai professionisti inglesi di finanza e borsa delle offerte di lavoro in caso di Brexit, se ciò dovesse davvero accadere la Francia crescerebbe esponenzialmente nei mercati e Londra perderebbe 20.000 dipendenti.

Oltre a Parigi anche Milano si sente pronta a diventare un nuovo colosso dei mercati. Si è infatti candidato a prendere il posto di Londra.

Post Author: Giulia Livia

Leave a Reply