Londra e l’inquinamento: i nuovi progetti del primo cittadino

Come promesso, il primo cittadino Sadiq Khan, continua a lavorare per una Londra più green. La notizia dei livelli di smog emessi dal traffico londinese ha più volte occupato le pagine dei quotidiani di tutto il mondo. Indubbiamente Londra ha fatto molto parlare di sè e non di certo in chiave positiva. La nube tossica pare abbia raggiunto proporzioni tali da creare paragoni con alcune tra le città più inquinate del mondo, come Pechino. Il primo obiettvo quindi, è quello di ridurre i veicoli disel, altamente inquinanti e dannosi per la salute delle persone. A tal proposito, il nuovo progetto consiste nell’adottare un fondo per la rottamazione dei veicoli diesel che convinca cittadini e aziende a dar via le proprie vetture a disel per passare a modelli ecologici e decisamente meno inquinanti.

Traffico

L’intenzione è stanziare incentivi di oltre tremila sterline per ognuno dei possessori delle auto a gasolio. Più precisamente il sindaco ha previsto di dare 3.500 sterline a 70mila proprietari di furgoni e pulmini inquinanti se questi sono disposti a comprare veicoli a emissioni ridotte. Per questo finanziamento saranno in primis privilegiate le famiglie a basso reddito e coloro che fanno del trasporto il loro mestiere, i tassisti. Stando alle parole di Sadiq Khan, il costo complessivo dovrebbe ammontare a 515 milioni di sterline e consentirebbe di ridurre del 40% le emissioni di monossido di azoto generate dai trasporti a Londra. Sembra quindi che il sindaco abbia davvero preso a cuore il problema dell’inquinamento che affigge Londra e minaccia seriamente la salute di tutti i suoi abitanti. Speriamo solo che tutti questi progetti si trasformino ben presto in realtà.

Post Author: michele

1 thought on “Londra e l’inquinamento: i nuovi progetti del primo cittadino