million-women-rise

Million Women Rise march and rally: una marcia per farsi ascoltare

Quella che in Italia è conosciuta come Festa della Donna quì a Londra è il l’International Women’s Day. Niente mimose, niente strade che si tingono di giallo ma la tematica di fondo resta la stessa. Una data che consente di soffermarsi su tematiche importanti quali l’uguaglianza di diritti, la parità fra i sessi, le questioni di genere e le violenze sulle donne. Quest’ultimo tema ha fatto tristemente parlare di sè, in Italia quanto in Inghilterra. I numeri dei femminicidi sono stati in crescita ngli ultimi anni. Nel 2016, in Italia, sono oltre 100 le donne uccise per quello che i loro aguzzini chiamano “amore”, in media una, ogni tre giorni. Al numero di omicidi , già di per sè agghiacciante, devono aggiungersi  le violenze, fisiche e verbali che non sfociano nella morte ma che creano lacerazioni indelebili nella mente e nell’animo delle sue vittime.

festa_donna

L’International Women’s Day non può esere certo risolutivo di questa piaga che affigge i tempi moderni ma può aiutare a riaccendere i riflettori sulla tematica, a non dimenticare i volti di tutte quelle donne che hanno avuto come unica colpa, amare l’uomo sbagliato. Se desiderate contribuire al progresso, se volete essere anche voi tra quelle donne che non dimenticano, vi invito a partecipare alla Million Women Rise march and rally, una delle più grandi marce contro la volenza sulle donne in Europa. La decima edizione di questo evento comicia alle 10.30 a.m. sabato 11 Marzo. Il corteo attraverserà Oxford Street fino a Trafalgar Square.

Essere donne significa anche lottare per i propri diritti.

Essere donne significa far sentire la propria voce.

Per usare le parole di Shakespeare, le donne “brillano ancora del vero fuoco di Prometeo, sono i libri, le arti, le accademie, che mostrano, contengono e nutrono il mondo”.

Post Author: Soraya Pedone

1 thought on “Million Women Rise march and rally: una marcia per farsi ascoltare

Leave a Reply