Jobs

Brexit: i numeri di disoccupati non erano così bassi dal 1974

Nonostante la Brexit avvolga in una fitta nebbia di incertezza il futuro economico e politico del Regno Unito, al momento la situazione lavorativa inglese appare più che prospera.

Da oltre quarant’anni in Gran Bretagna la disoccupazione non era a livelli così bassi.

Il mese scorso il numero di coloro che cercano lavoro e intanto chiedono sussidi per la disoccupazione è sceso a 737 mila, con un calo di 11 mila, il livello più basso dal 1975.

Non solo gli inglesi non richiedono l’aiuto dello Stato ma anche la disoccupazione in generale è nettamente diminuita, passando nel trimestre che si è concluso a gennaio a poco più di 1 milione e mezzo di persone, 31 mila in meno dei tre mesi precedenti, pari al 4,7 per cento del totale della popolazione lavorativa.

Jobs

L’Inghilterra nella bufera Brexit, può farsi scudo di un economia solida, indubbiamente più robusta delle aspettative. I dati attuali continuano quindi a smentire le previsioni di un rallentamento della crescita come conseguenza della Brexit. Dal referendum del 23 giugno scorso, la ripresa britannica è continuata, con la Borsa a livelli record e i consumi in aumento.

Parrebbe che le profezie di sventura per ora siano smentite.

Quello che è certo è che a Downing Street, l’ultima volta che i disoccupati del Regno Unito erano a livelli così bassi c’era Harold Wilson. Ricordo che Harold Wilson fu Primo Ministro del Regno Unito, dal 1974 al 1976. Sono trascorsi ormai ben 43 anni.

Post Author: Soraya Pedone

Leave a Reply