brexit

Brexit: il countdown è cominciato

29 Marzo 2017.

Ecco la data in cui la Gran Bretagna avvierà formalmente la procedura per l’uscita dall’Unione Europea. Ecco la data in cui si concretizzerà la volontà popolare espressa nel referendum del 23 giugno scorso.

Nei giorni in cui l’Europa si prepara a festeggiare il Trattato di Roma, l’Inghilterra prepara gli ultimi documenti per dare avvio al procedimento che la vedrà, nel giro di due anni, non più sotto la bandiera dell’Unione europea.

Brexit

Quali sono i prossimi passi?

Il governo di Londra invierà una lettera di notifica al presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, e contemporaneamente la premier Theresa May darà l’annuncio al Parlamento. Entro 48 ore dall’avvio della procedura saranno comunicate le linee guida sulla Brexit ai 27 Stati Membri.

E poi?

Seguendo alla lettera quanto disposto dai Trattati europei, si avrà un periodo, della durata di due anni, per negoziare l’uscita dell’Inghilterra dall’Unione Europea.

Qual è l’obiettivo?

L’obiettivo è indubbiamente il raggiungimento di un accordo. Un accordo che sia il più vantaggioso possibile per tutte le parti in causa. La stessa Theresa May ha voluto ribadire questa intenzione affermando di voler “ottenere il miglior accordo possibile per il Regno Unito, un accordo che funzioni per ciascuno nel Regno e per tutte le sue componenti”. Certo non sarà facile. Ci sono buone probabilità che cominci un lungo braccio di ferro tra Bruxelles e Londra. Già le premesse sono cominciate: i britannici vorrebbero mantenere stretti rapporti commerciali pur riguadagnando pieno controllo sulle frontiere e l’immigrazione ma il ministro degli Esteri, Boris Johnson, ha già manifestato la sua posizione sul punto affermando che sarebbe come “puntare alla botte piena e alla moglie ubriaca”.

Al quadro, già di suo molto delicato, si aggiungono le tensioni interne. La Scozia ha chiesto il referendum per ottenere l’indipendenza dall’Inghilterra, così da restare sotto la bandiara dell’Unione europea. l’Irlanda del nord ha votato a maggioranza per restare in Europa. Gibilterra freme per rimanere anch’essa sotto la bandiera blu a stelle.

Quello che è certo è che il countdown è cominciato.

Post Author: Soraya Pedone

1 thought on “Brexit: il countdown è cominciato

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *