Trattati di Roma

I Trattati di Roma: l’Unione Europea compie 60 anni

Il 25 marzo 1957 si firmava nella Capitale italiana i Trattati di Roma.

Nel Trattato di Roma vi rientrano il TCCE, ossia il Trattato della Comunità Economica Europea e il TCEEA, ossia il trattato che istituisce la Comunità europea dell’energia atomica. Insieme al trattato che istituisce la Comunità europea del carbone e dell’acciaio, ovvero la CECA, firmato a Parigi il 18 aprile del 1951, i Trattati di Roma rappresentano il momento costitutivo della Comunità europea.

Il nome del Trattato è stato cambiato, dopo l’entrata in vigore del Trattato di Maastricht, in TCE, Trattato che istituisce la Comunità europea, e successivamente in Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, TFUE, a seguito dell’entrata in vigore del trattato di Lisbona.

La cerimonia si tenne solennemente in Campidoglio, nella sala degli Orazi e Curiazi del Palazzo dei Conservatori. Firmarono i sei Paesi fondatori: Italia, Belgio, Francia, Germania, Olanda e Lussemburgo.

La stessa sala ha vissuto un altro momento decisivo per la storia dell’Unione Europea il 29 ottobre 2004, quando i rappresentanti dei 25 Paesi membri dell’Unione europea hanno firmato la Costituzione per l’Europa.

Usualmente con Trattato di Roma si fa riferimento al solo Trattato Istitutivo della Comunità Economica Europea.

Trattati di roma

Quali sono gli obiettivi di questo Trattato?

In primis si puntava all’eliminazione dei dazi doganali tra gli Stati Membri e l’istituzione di una tariffa doganale esterna comune. Il nome del Trattato infatti, richiamava l’intento dei suoi paesi aderenti: l’istituzione di un mercato comune in  Europa. Si decise poi per la creazione di un Fondo sociale europeo e l’istituzione della Banca europea degli investimenti. Ovviamente per realizzare un  progetto così ambizioso serviva una forte cooperazione tra gli Stati fondatori ed infatti nel Trattato si impegnano allo sviluppo della cooperazione tra gli Stati Membri.

Grazie a quella firma in pochi anni si sviluppò il mercato comune basato su quattro libertà fondamentali: libera circolazione delle persone, dei servizi, delle merci e dei capitali.

Nonostante il clima in cui quest’anno cadono i festeggiamenti per i 60 anni dell’Unione europea sono molte le manifestazioni che sono state organizzate nelle piazze di tutta Europa.

Nonostante Londra stia preparando i documenti per uscire dall’Europa solo pochi giorni dopo il suo 60esimo compleanno, anche quì, nella Capitale Britannica, sono stati organizzati diversi eventi per far sentire la propria vicinanza all’Europa e all’Unione europea. Tra questi, sabato 25 aprile alle ore 11, il collettivo “Unite for Europe” ha organizzato una marcia pacifica tra le vie del centro di Londra.

Nonostante la disgregazione imminente, l’Unione europea, intesa come unione di nazioni e di popoli ha portato a 60 anni di pace e anche solo per questo va festeggiata.

Tanti Auguri Europa.

Post Author: Soraya Pedone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *