Fashion Revolution Week

#WhoMadeMyClothes, la Fashion Revolution Week sbarca a Londra

#WhoMadeMyClothes?

La Fashion Revolution Week sbarca anche quest’anno in UK, con un’onda di eventi dedicati alla moda sostenibile.

Fashion Revolution Week

Il movimento “Fashion Revolution – Who made my clothes?” riunisce designer, accademici, scrittori, leader, professionisti, policymakers, brand, rivenditori, produttori e amanti del fashion.

L’obiettivo è ridisegnare radicalmente il mondo della moda, partendo dal basso e proponendo una filiera di produzione trasparente, dalla materia prima alla lavorazione, artigianale o industriale, fino a raggiungere il consumatore finale.

Chiarire le origini di un prodotto può, secondo i sostenitori del movimento, attivare una catena di valori positiva, che renda la moda più etica, combattendo in particolare lo sfruttamento umano alla radice delle produzioni low- budget e della cosiddetta fast-fashion.

Da qui, l’idea di domandare a gran voce “Who made my clothes?“, ovvero “Chi ha fatto i miei vestiti?“, una richiesta che chiunque può fare ai maggiori brand, non sempre chiari sulla propria produzione.

Fashion Revolution si è espanso globalmente e ogni anno dedica una settimana di eventi al perseguimento della propria mission.

Nasce così la Fashion Revolution Week, che quest’anno si terrà dal 24 al 30 Aprile in 94 nazioni diverse, con moltissime location anche in Regno Unito e in Italia.

Le iniziative orbiteranno attorno alla sostenibilità delle filiere, con panel tematici, flash mob, eventi ludici e musicali, insieme a molti pop-up stores aperti per l’occasione.

Londra, capitale ricca di brand e sempre pronta a dettare nuove tendenze, non si tira indietro: oltre 30 le tappe della Fashion Revolution Week che hanno luogo nella City, in collaborazione con università, galleries e istituzioni.

Scopri tutti gli appuntamenti nel sito ufficiale.

Post Author: Lara Corsini

Leave a Reply