attentato manchester

Scotland Yard: dispiegamento di forze militari nei luoghi chiave di Londra

All’indomani dell’attentato a Manchester, che è costato la vita a 22 persone e ne ha ferite 59, Londra reagisce. L’obiettivo è la sicurezza e l’incolumità di tutti i suoi cittadini.

“Un massacro più disgustoso e vigliacco che mai”. Così ha definito l’attacco terroristico la Premier Theresa May, che ieri ha presieduto l’assemblea antiterrorismo Cobra, così da analizzare quanto accaduto a Manchester e cercare di prendere tutte le misure possibili affinchè non ricapiti in futuro un evento così drammatico.

attentato manchester

Il primo provvedimento è stato disposto ieri sera da Scotland Yard. Dopo l’innalzameto del livello di guardia da “grave” a “critico”, è stato deciso di dispiegare forze militari lungo le vie della città. I soldati britannici saranno posti a guardia dei siti più a rischio della capitale, quali Buckingham Palace, Downing Street, il Palazzo di Westminster e davanti alle ambasciate.

I vertici della Metropolitan Police hanno confermato che il dispiegamento di militari è già stato attuato secondo gli schemi disposti dall’operazione Temperer annunciata ieri in tarda serata dalla premier Theresa May.

“Abbiamo visto in azione il peggio dell’umanità ieri sera a Manchester, ma abbiamo visto anche il meglio, ed è questo che dobbiamo ricordare”, ha aggiunto la premier. “Lo spirito della Gran Bretagna” non sarà piegato dal terrorismo: “i terroristi non vinceranno mai, vinceranno i nostri valori e il nostro modo di vivere”.

 

Post Author: Soraya Pedone

Leave a Reply