I 5 parchi nazionali raggiungibili da Londra – #NationalParksWeek

Dal 24 al 30 luglio si celebra la #NationalParksWeek in tutto il Regno Unito: per l’occasione, The Italian Zone ha raccolto i 5 parchi nazionali raggiungibili da Londra.
Zaino in spalla e pronti a partire per qualche giorno nel verde!

 

1. Peak District

Peak District
Peak District da Millstone Edge by James Grant

Quando parliamo del Peak District, ci vengono in mente montagne, vallate verdi e molto più di un semplice parco nazionale. Il distretto, oltre ad essere il National Park più rinomato, è il sogno di molti escursionisti e degli appassionati di fotografia naturalistica.
L’area appartiene per la maggior parte al Derbyshire settentrionale, nel nord dell’Inghilterra, e include anche zone di altre contee nelle East Midlands. Raggiungere il Peak District da Londra non è complicato, ma richiede tra le 3 e le 4 ore di tragitto, quindi considerate almeno un paio di giorni per la visita.
Possiamo assicurarvi che le vedute spettacolari di questa regione montuosa varranno ogni miglio fatto.

 

2. The Broads

the broads park

Passiamo dalle montagne alla zona marittima: a metà tra le contee di Norfolk e Suffolk, nell’Inghilterra orientale, si estendono the Broads, una rete di canali navigabili che dal 2015 è stata ufficialmente dichiarata parco nazionale.
Il fascino di questa zona sta proprio nell’abbondanza d’acqua e nella ricchezza del suo verde, che consentono la sopravvivenza di oltre 11.000 specie animali. Non a caso, è possibile trovare varie riserve naturalistiche e zone protette, con resti medievali e romani incastonati nel paesaggio.
The Broads sono raggiungibili in un paio d’ore di treno o in tre ore di bus, passando per la vicina città di Norwich, al limitare dei primi canali.

 

3. New Forest

New Forest park

Volendo stare più vicini a Londra, possiamo spostarci nel profondo sud dell’Inghilterra con il parco nazionale di New Forest. Vicino a Southampton, il parco è storicamente noto per il passato da riserva di caccia reale: non a caso, ora che la pratica è stata sospesa, è possibile avvistare cervi, cavalli selvatici, animali di bosco e allevamenti in spazi aperti.
New Forest è punto di interesse di vari tour organizzati, focalizzati sulle esperienze “safari”, alla scoperta della fauna, come anche sui capisaldi della stessa foresta, che accoglie alberi secolari e millenari.
Il parco si può raggiungere da Southampton, che dista un paio d’ore di bus o treno dalla capitale.

 

4. South Downs

south downs park

Rimaniamo nella parte sud dell’Inghilterra, a poca distanza da New Forest. Le South Downs sono una catena di colline calcaree tra lo Hampshire e il Sussex, contee note per essere lo scenario dei romanzi di Jane Austen, e dal 2010 costituiscono un parco nazionale. La caratteristica geologica delle colline si rivela con delle scogliere bianchissime che si affacciano sull’area marittima, similmente a Dover.
La ricchezza di percorsi naturali, villaggi e siti storici risalenti al neolitico fa di questo parco una tappa obbligata, agevolata dalla distanza di appena un paio d’ore da Londra.

 

5. Brecon Beacons

Breacon Beacons park

Per l’ultimo parco, ci spostiamo in Galles, leggermente più lontano rispetto ad altre mete. Il Breacon Beacons national park si contraddistingue per essere l’area più ricca di castelli e corsi d’acqua dell’intera regione. Collocato nell’area montuosa sopra Newport, Cardiff e Swansea, il parco è stato costituito formalmente nel 1957, ma la sua storia risale a centinaia d’anni prima, grazie alle rocche medievali e ai resti di antiche civiltà.
All’aspetto culturale si unisce quello naturalistico, con un paesaggio tra montagne e colline che abbonda d’acqua.
Per visitare il parco serve più di un giorno, considerato che il solo arrivo a Newport richiede tre ore di bus o due di treno, a cui serve aggiungere il tragitto per il parco. Ma anche in questo caso, una gita vale assolutamente la pena.

Post Author: Lara Corsini

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *