Caffè Napoli

Il vero espresso napoletano nel cuore della City, la storia di Caffè Napoli

A che bell’ò cafè, pure in carcere ‘o sanno fa” cantava anni orsono Fabrizio De André in una delle sue canzoni più famose, Don Raffaè. Spesso e volentieri sottovalutiamo la portata di tale affermazione; in Italia sicuramente siamo abituati a bere del buon caffè, ma provate a spostarvi all’estero e a ricantare quel motivetto. Suona in maniera diversa vero? Già, perché noi italiani siamo grandi amanti del caffè e ogni occasione è buona per bersi la classica tazzulella di caffè.

Ma, in vacanza, “dove lo bevo un buon caffè?” Purtroppo non possiamo rispondere universalmente a questa domanda, ma per quanto riguarda l’Inghilterra e, nello specifico Londra, ecco che possiamo aiutarvi!
Abbiamo il piacere, infatti, di presentarvi Caffè Napoli, nei pressi di Soho, e per farlo al meglio eccoci a parlare con Mauro Compagnoni, uno dei soci fondatori. Prima di addentrarci nel vivo delle domande però, permetteteci di raccontarvi brevemente la loro storia.

Caffè Napoli nasce dalla volontà di tre imprenditori, Francesco Fiandra e i fratelli Mauro e Fabio Compagnoni, di investire in un’attività nel mondo del caffè, insieme a Giuseppe GriecoLino Terraciano, già titolari delle due caffetterie più famose a Pozzuoli (vicino Napoli). Decidono quindi di focalizzare esclusivamente l’attenzione su un’eccellenza italiana, facendo riscoprire quello che era, ed è ancora nel Sud Italia, il magico momento di una tazzulella ‘e cafè.

Il primo Caffè Napoli ha aperto in Largo La Foppa ad aprile del 2015 a Milano. Da quel momento, Caffè Napoli non si è mai fermato, inaugurando diverse sedi in Italia fino a sbarcare, nel marzo 2017, a Londra, per portare la tradizione del vero caffè Espresso napoletano, con la cremina, anche all’estero.

Partiamo da qui.

Buongiorno Mauro, benvenuto e grazie per essere qui con noi. Abbiamo fatto una piccola introduzione. Caffè Napoli: un nome semplice ma pieno di tradizione. Come mai questa scelta?

Fin dallo studio del nome del Brand si riconosce l’identità di Caffè Napoli che è, e vuole essere, il regno indiscusso del caffè inglobato nel contesto di una vecchia casa napoletana. Il segreto del successo sta proprio nel focalizzarsi sull’Espresso con la tipica cremina napoletana, proposto in un’atmosfera partenopea ricreata grazie all’uso delle maioliche, realizzate a Vietri
con un disegno esclusivamente creato per Caffè Napoli; al blu “navy” del mare, che ricorre come colore prevalente e dal bancone a filo strada, in modo che i clienti possano ordinare e bere il caffè anche direttamente dal marciapiede.

 

Ci ha colpito in particolare questa voglia di distinguersi e soprattutto di riprodurre quello che è il bere una tazzulella di caffè al Sud. Come ritieni sia diversa questa esperienza?

Il segreto del nostro successo sta nel nostro DNA. Il progetto di Caffè Napoli ha come missione quella di creare un diverso concetto di luogo di degustazione del caffè: una catena internazionale dal design contemporaneo, dove la protagonista è l’unicità dell’Espresso napoletano. Abbiamo stravolto il concetto di bar creando caffetterie prive di distrazioni che
non vogliono estendere il consumo del semplice caffè a quello della colazione, del pranzo, dell’aperitivo ed addirittura della cena. In Caffè Napoli si vive con tutti i sensi l’esperienza esclusiva dell’espresso napoletano: dagli aromi ai colori ai suoni, tutto e solo parla di caffè e tradizione.

Caffè Napoli - Goodge Street

In tutto questo siete riusciti a coniugare al meglio le antiche tradizioni ad un design contemporaneo. A cosa vi siete ispirati?

L’ispirazione sta in Pozzuoli: Exytus è un piccolissimo bar attorno al quale gravitano migliaia di persone al giorno, ovvero migliaia di Caffè. Dall’idea di portare il successo di questa realtà al format di Caffè Napoli il passo non è stato brevissimo. Dopo una importante gara d’appalto tra agenzie e studi di architettura; il Gruppo C14, uno studio di architettura non convenzionale fondato nel 2003 a Milano, con esperienza internazionale pluripremiato per progetti di illuminazione, arredamento e interior design vinse l’appalto e divenne quello che ancora oggi si può definire il regista dei punti vendita Caffè Napoli.

 

Quindi possiamo dire che, per pochi magici istanti, anche chi non è mai stato a Napoli potrà respirare la sua aria o, chi c’è già stato, ricordarla? E’ una bella sfida in una città come Londra. Cosa vi ha spinto a sceglierla come prima esperienza all’estero?

La diffusione del rito del vero espresso napoletano per noi è una missione. Abbiamo portato questa fantastica tradizione circa due anni fa da Pozzuoli a Milano e nel 2017 abbiamo deciso di iniziare a diffonderla anche all’estero. Nei piani della strategia aziendale erano due le prime città obiettivo: Londra e New York. Abbiamo iniziato da Londra per prossimità e perché culturalmente le due prime città obiettivo pensiamo siano simili e possano offrirci una buona opportunità per comprendere il mercato e soddisfarlo al meglio.

 

Parliamo adesso dei vostri prodotti e del caffè! Siete rinomati per il vostro espresso con la cremina e anche per un assortimento di dolci tipici partenopei.

Le protagoniste dell’offerta di Caffè Napoli sono ricette di caffetteria “tradizionali” come l’Espresso, servito con la classica cremina di caffè e zucchero, il cappuccino e la crema di caffè, o prodotti più elaborati, come quelli preparati con creme di nocciola, vaniglia, o granelle. La cremina è il perno della differenziazione e immancabile compagna di ogni caffè Espresso servito

“Avevamo dubbi sulla ricettività della piazza di Milano nei confronti dell’abitudine di consumo del caffè zuccherato ma ci abbiamo creduto, fermamente. In Caffè Napoli se vuoi il caffè amaro devi chiederlo espressamente, perché le tradizioni sono un impegno per noi. A quattro mesi dall’apertura del nostro punto vendita in Largo La Foppa siamo rimasti piacevolmente colpiti: 8 clienti su 10 avevano accolto la proposta del caffè “cremoso”. E oggi, questa caratteristica ha spopolato tanto che alcuni nostri clienti richiedono e consumano il nostro Espresso con cremina doppia”. – spiega Mauro Compagnoni.

Accanto all’Espresso napoletano, Caffè Napoli propone una serie di caffè speciali: ricette studiate ed esclusive che trasformano il piacere del consumo del semplice caffè in una coccola. 20 tipologie di caffè tra caldi e freddi arricchiti di ingredienti speciali quali Nutella, nocciola, gianduia, vaniglia e crema di latte per offrire ai clienti di Caffè Napoli una esperienza di gusto sorprendente.

 

Come siete stati accolti dal pubblico Londinese?

L’intuizione che a Londra mancasse una vera caffetteria napoletana è stata corretta e la strategia di portare il culto dell’Espresso napoletano ha funzionato. Nei primi quattro mesi ci riteniamo più che soddisfatti avendo portato il consumo dell’espresso dal 18% al 50%. I nostri clienti si affezionano dopo la prova e si convertono all’abitudine dell’espresso sperimentando anche caffè speciali e differenti dal classico (per Londra)black coffee” take away.

Caffè Napoli - Goodge Street

A Napoli esiste la tradizione del caffè sospeso, ossia pagare un caffè in più a beneficio di uno
sconosciuto. Siete riusciti a importarla anche qui?

Le tradizioni si mantengono, ovunque. In tutti i nostri punti vendita si trova una lavagna pronta ad accogliere i “caffè sospesi” dei nostri clienti felici. Sì, perché alla base del gesto di lasciare un sospeso non c’è la carità ma la felicità. Come recita De Crescenzo “Quando un napoletano è felice per qualche ragione, invece di pagare un solo caffè, quello che berrebbe lui, ne paga due, uno per sé e uno per il cliente che viene dopo. È come offrire un caffè al resto del mondo…” E’ questa la frase che accoglie ed accoglierà sempre i nostri clienti in ogni Caffè Napoli del mondo.

Grazie mille Mauro per la Sua disponibilità e simpatia!

Non ci resta che invitarvi a seguire la loro pagina Facebook e ad andare a provare di persona una tazzulella al Caffè Napoli, 31B di Goodge Street, W1T 2PP, a Fitzrovia, nel cuore della city!

Post Author: Pasquale

Leave a Reply