aircraft

Ryanair: le numerose cancellazioni di voli fanno crescere la preoccupazione anche in Italia

L’effetto dell’ondata di cancellazione di migliaia di voli in tutta Europa ha ovviamente colpito anche l’Italia ove Ryanair ha raggiunto negli ultimi anni, il controllo di circa 24,3% del mercato.

Durante l’estate la crisi di Alitalia ha visto, tra le varie compagnie aeree che si sono fatte avanti, anche l’offerta di Ryanair, ma alla luce dei fatti attuali, sarà la compagnia Irlandese in grado di fare fronte all’impegno economico ed organizzativo in previsione della nuova acquisizione?

L’attuale situazione desta notevoli preoccupazioni nel Ministro Delrio che si era dimostrato molto soddisfatto del piano di investimento presentato dalla compagnia irlandese in Italia. Il piano prevedeva la creazione di nuovi posti di lavoro e l’aggiunta di ulteriori rotte di percorrenza.

Confermata la causa della cancellazione dei voli, quale conseguenza della disorganizzazione nel piano ferie dei piloti, la situazione attuale fa fortemente dubitare il nostro paese circa l’effettivo impegno di Ryanair e circa le modalità ed i tempi di attuazione del piano di investimento.

alitalia

Il nostro paese, già pesantemente afflitto dalla crisi della compagnia di bandiera, tende ora a dubitare del genuino interessamento di Ryanair nel risollevarne le sorti al fine di garantire continuità al servizio di trasporto aereo.

Dal momento in cui Alitalia è stata messa in amministrazione controllata, circa 10 compagnie aeree hanno fatto la loro offerta non vincolante. Se nessuna di queste offerte dovesse concretizzarsi ne deriverebbe una grave ferita per il paese, per la compagnia ed ovviamente per tutto il personale a cui verrebbe a mancare il posto di lavoro.

Post Author: Marina Osgnach

Leave a Reply