Giulio Andreotti

“Il divo” e la figura di Andreotti all’Istituto di Cultura

La settimana scorsa presso l’Istituto Italiano di Cultura è iniziato un ciclo di 12 incontri dedicato alla storia contemporanea. “La velocità della storia, la forma della democrazia” è il titolo della serie che prosegue mercoledì 27 (dalle 19 alle 20.30) con la proiezione del film “Il divo”, dedicato alla figura politica di Giulio Andreotti. L’ingresso è libero.

Il film ha un valore storico e biografico e ripercorre la vita del celebre politico italiano, senatore a vita e per ben 7 volte Primo ministro (oltre ad aver avuto tanti altri incarichi), capace di attraversare tutte le stagioni politiche dalla nascita della Repubblica fino ad arrivare al periodo di “tangentopoli” ed oltre questo. Girato da Paolo Sorrentino “Il divo” vinse il premio della giuria al Festival di Cannes nel 2008 ed ottenne una candidatura anche agli Oscar due anni dopo. Il ciclo di incontri è organizzato dal prof. Andrea Mammone della Royal Holloway University of London e dal prof. Umberto Gentiloni dell’Università La Sapienza di Roma. Dopo la proiezione del film verrà aperta una conversazione con i presenti in sala a proposito dei cambiamenti che attraversano la politica e su come questi poi condizionano la vita sociale e culturale, con particolare riferimento alla cosiddetta Prima Repubblica ed alla storia dei partiti politici in Italia.

istituto italiano di cultura

In futuro sono previsti altri incontri: nello specifico quattro di questi saranno incentrati su un altro personaggio politico e sul suo pensiero. Ad ottant’anni esatti dalla morte, si parlerà della figura di Antonio Gramsci in occasione dell’apertura della mostra dedicata ai manoscritti originali dei suoi “Quaderni del carcere”, visibile a tutti a partire dal 26 ottobre proprio all’Istituto Italiano di Cultura. L’organizzazione è affidata alla Fondazione Gramsci che per la prima volta porta quest’esposizione fuori dai confini italiani.

Post Author: Lorenzo Mansutti

Leave a Reply