paint

Storie…all’Asta

Il mondo dell’arte è davvero affascinante, ricco,…di mistero, ambiguità, denaro e…sorprese!

Christie’s

Con l’uscita della biografia di Leonardo da Vinci (Walter Isaacson, già autore in precedenza delle biografie di Einstein, Benjamin Franklin, Kissinger), l’autore mette in dubbio la reale paternità di Leonardo dell’opera Salvator Mundi (All’asta presso Christies’s New York il 15 Novembre 2017, per un valore approssimativo di 100 milioni di $).

Fino ad oggi esperti di tutto il mondo avevano raggiunto un accordo sulla paternità dell’opera, meno chiara tuttavia risultava essere l’esatta collocazione temporale, chi faceva risalire il dipinto al periodo milanese di Da Vinci (contemporaneo dell’Ultima Cena), chi a quello fiorentino (contemporaneo della Mona Lisa).

Tra le voci in disaccordo viene segnalata quella di Frank Zöllner (studioso e storico dell’arte medievale e moderna presso l’Università di Leipzig) che risulta più incline ad attribuire l’opera, di cui riconosce l’elevata qualità, su progetto iniziale di Leonardo, ad uno studente del maestro o altro suo seguace. Si unisce al coro anche Michael Daley, direttore di Artwatch UK, istituzione che si fa paladina del mantenimento dell’originalità dell’opera d’arte, contro i falsi ed interventi di recupero o restauro che possono snaturare la genuinità e l’originalità dei capolavori. Daley si concentra sulla postura del soggetto, simile ad un’icona e quindi diversa rispetto agli studi di Leonardo sulle posture, l’idea di movimento e torsione dei busti tipicamente leonardiani. La polemica tuttavia nasce dal dettaglio della sfera di cristallo in mano al Salvator Mundi che sembra ignorare i principi ottici (particolarmente cari al Maestro) non riportando nessuna distorsione dello sfondo.

Ora che il dibattito è iniziato, rimaniamo in attesa di un seguito anche in vista della prossima asta a New York del 15 novembre 2017 ed anche del progetto cinematografico correlato all’opera di Isaacson sulla vita di Leonardo da Vinci (Paramaount Picture, con Leonardo…di Caprio)

http://www.academia.edu/34827281/Leonardo_da_Vinci_and_workshop_Salvator_Mundi

http://artwatch.org.uk

money

Sotheby’s

Dall’altra parte c’è l’altra nota casa d’asta londinese, Sotheby’s, che si è fatta promotrice, su iniziativa di Hamish Film production e la consulente d’arte Katie Heller, dell’iniziativa “Art for Grenfell”. Gli artisti hanno risposto con estrema generosità e prontezza selezionando tra le proprie opere quelle più idonee all’occasione. Tra questi Tracey Emin, Antony Gormley, Wolfgang Tillmans e Yinka Shonibare.

L’asta, tenutasi il giorno 16 Ottobre, ha raccolto quasi due milioni di sterline che sono state interamente devolute alle famiglie colpite dal tragico incendio della torre di Grenfell. I fondi verranno ricevuti dai beneficiari prima di Natale ed andranno in alcuni casi a risollevare almeno in parte, situazioni di precarietà dovute alla perdita dell’abitazione da parte degli abitanti della Grenfell Tower.

http://www.sothebys.com/en/auctions/2017/charity-auction-l17625.html

Post Author: Marina Osgnach

Leave a Reply