paint music

Anticipazioni per il 2018: Enzo Avitabile in concerto

E’ Dicembre ed è tempo di bilanci, di buoni propositi per l’anno nuovo ed anche il momento giusto per l’acquisto della nuova agenda 2018, su cui si potrà prendere nota degli eventi in programma a Londra per gli inizi – per il momento – del prossimo anno.

Tra questi come non menzionare il concerto di Enzo Avitabile, Giovedì 18 Gennaio 2018, presso Dingwalls Landan Blad, 11 East Yard Camden Lock PI London.

Per info e biglietti:

http://www.tijevents.com

Enzo Avitabile

Cerchiamo qui di sintetizzare la ricca e lunga vita professionale di questo artista poliedrico e produttivo che parte dagli studi del conservatorio (sassofono e flauto al conservatorio di Napoli San Pietro a Majella) per sperimentare poi il pop, il ritmo afro-americano, la musica antica ed il canto sacro. La sua instancabile ricerca si caratterizza per originalità ed essenzialità rifuggendo i canoni commerciali ed ogni moda. Da adolescente si esibisce nei club napoletani affollati da clienti americani e successivamente collabora con artisti rock e pop di tutto il mondo.

Gli anni tra il 1982 ed il 1994 vedono la pubblicazione di primi 8 album dell’artista. Tra questi l’album del 1994 “Easy” brilla per il duetto con Randy Crawford nel brano “Leave me or Love me”.

Il 1996 segna il ritorno dell’artista al suo linguaggio originario con “Addò” e “Aizetè” (la title-track è colonna sonora del film “Incantesimo napoletano”).

Il 1999 è l’anno della convocazione Unicef con il bano “Mane e mane” con i proventi devoluti per la scolarizzazione delle bambine del Benin, pezzo a due voci eseguito con Mory Kante.

Contemporaneamente compone musica per il cinema ed il teatro (“Decamerone” e “Beffa della vita e della morte”) ed è autore per alcune figure femminili della scena musicale internazionale (Giorgia e la palestinese Amal Murkus).

Il 2004 segna l’inizio della collaborazione con i Bottari di Portico ensemble, che porta alla fusione del suo personale sound con la tradizione dei percussionisti ed alla realizzazione di “Salvamm” “o munno” che ha ottenuto 4 nomination ai BBC World Music Award (nel 2004 e nel 2005).

enzo avitabile

Con i numerosi premi e riconoscimenti degli anni dal 2008 al 2012, si arriva al disco “Black Tarantella” che vede la partecipazione di musicisti tra i quali Bob Geldof, David Crosby, Pino Daniele, Franco Battiato, Francesco Guccini, Raiz

Il 2012, alla Biennale di Venezia, viene presentato “Enzo Avitabile Music Life”, docu-film del regista Jonathan Demme.

Tra le numerosissime collaborazioni musicali si ricordano ancora: Tina Turner, Cheb Khaled, Goran Bregovic, Edoardo Bennato, Antonello Venditti, Piero Pelù, Mario Brunello, James Senese, Tullio De Piscopo, Tony Esposito, Stefano Bollani…

Fino ad oggi

Altri riconoscimenti. Il 27 Marzo 2017 vince 2 David di Donatello come miglior musicista per la colonna sonora del film “Indivisibili” e come miglior canzone originale (“Abbi pietà di noi”) facente parte della stessa colonna sonora. Lo scorso Luglio vince anche 2 Nastri d’argento per la medesima colonna sonora e per la miglior canzone.

Post Author: Marina Osgnach