capodanno

E’ vicino l’anno nuovo, la comunità cinese è pronta alla festa

Qui nel mondo occidentale i festeggiamenti per il Capodanno sono ormai stati archiviati. Se il Regno Unito e l’Italia hanno già visto il passaggio all’anno nuovo, c’è una comunità che ancora è in attesa. Anche a Londra, infatti, è tempo di Capodanno per chiunque appartenga alla ‘London Chinatown Chinese Association’.

Nel 2018 per tutti i Cinesi il primo dell’anno nascente arriverà infatti solamente il giorno 16 febbraio, anche se i festeggiamenti più importanti che Londra, da tradizione, accoglierà sono previsti due giorni dopo. In Cina questo è l’Anno del Cane: secondo quanto prevede il calendario cinese l’appuntamento con l’inizio dell’anno nuovo cade sempre nel periodo compreso tra la fine del mese di gennaio e le prime due settimane di quello successivo. La variazione oscilla ogni anno all’interno d’un arco temporale di 29 giorni: è la seconda luna nuova dopo il solstizio invernale a decretare la data esatta di volta in volta. La zona di Londra dove la festa ha luogo è quella più centrale: musiche e danze scopieranno tra Trafalgar Square, Leicester Square e, naturalmente, Chinatown. Dalle 10 del mattino del 18 febbraio si partirà con la cerimonia ufficiale d’apertura (anche se in realtà i primi festeggiamenti iniziano già durante la sera della vigilia con i banchetti in tutte le famiglie). L’evento conclusivo avverrà infine la sera del quindicesimo giorno (contando dal primo giorno dell’anno incluso) con la cosiddetta “Festa delle lanterne”.

Red_lanterns

Pesce e pollo non mancano mai tra le pietanze, mentre addobbi e decorazioni rendono la festa colorata e scoppiettante: la Danza del Leone viene ripetuta per allontanare gli spiriti più pericolosi. La festa è una ricorrenza comune anche nelle comunità della Corea, della Mongolia, del Vietnam, del Giappone, della Malesia, del Nepal, del Bhutan e di Singapore. Oltre all’organizzazione da parte della ‘London Chinatown Chinese Association’, il Capodanno Cinese è sostenuto anche dall’Ambasciata cinese, dal Westminster City Council e da Mayor of London.

Post Author: Lorenzo Mansutti