Vivere per scrivere, Franceschini viaggia attraverso la letteratura

 

Il 13 marzo prossimo alle 19.30 Enrico Franceschini presenterà presso l’Istituto Italiano Cultura di Londra il suo ultimo lavoro, Vivere per scrivere.

E a vivere nelle pagine del suo libro sono 40 scrittori che l’autore ha intervistato nel corso della sua più che trentennale carriera di giornalista sempre in viaggio per lavoro nel mondo.

Alcuni nomi? Charles Bukowski, Frederick Forsyth, Sophie Kinsella, Irvine Welsh, Amos Oz, Aleksandr Solgenitsyn, JJ Abrams, Nick Hornby, Peter James, Ian McEwan, autori e stili molto diversi tra loro, accumunati dall’amore per la scrittura e dalla dedizione al proprio lavoro.

 

Come nasce una storia, le tecniche narrative, i libri che più hanno amato, i maestri loro punti di riferimento, ma è il momento della scrittura uno dei temi più intriganti ed affascinanti del libro di Franceschini, che ci svela i piccoli segreti e le inconfessabili ossessioni degli autori durante la realizzazione delle proprie opere, nelle loro stesse parole.

 

C’è chi scrive ancora a mano e chi è stregato dal computer, chi programma ogni pagina dall’inizio alla fine e chi avanza di getto senza sapere dove lo porterà la trama, chi frequenta i corsi di scrittura creativa e chi esce dalla scuola della vita, chi si fa ispirare dalla realtà e chi la deforma, chi lavora esclusivamente di fantasia e chi studia, imita o perlomeno usa come modello i grandi autori del passato.
Per scoprire che cos’è e come si scrive un romanzo, non c’è niente di meglio che interrogare uno scrittore. E di scrittori, grazie al mio lavoro di giornalista da oltre trent’anni in giro per il mondo, ho avuto la fortuna di incontrarne tanti. In queste pagine, quaranta di loro parlano dei libri che scrivono e di quelli che amano, di come nasce una storia e del proprio metodo narrativo, dei propri maestri, delle proprie vite.

All’incontro sarà presente come ospite lo scrittore Sandro Veronesi, premio Strega 2005 per Caos calmo, da cui è stato tratto un film interpretato da Nanni Moretti, vincitore di numerosi premi.

Enrico Franceschini vive a Londra, da oltre 30 anni è corrispondente dall’estero di La Repubblica. Autore di romanzi e saggi tra cui Londra Babilonia, testi teatrali e traduzioni di di poesie di Bukowski.

 

Martedi 13 marzo

 

Dalle 19.30 alle 21.00

 

Ingresso libero

Post Author: Michele Pesce