Ricevimento in onore di Battistelli alla vigilia della prima di Wake

 

Il 13 marzo l’Istituto Italiano di cultura ha organizzato presso la sua sede un ricevimento in onore di Giorgio Battistelli alla vigilia del debutto della sua ultima opera Wake, in progamma alla B1 Warehouse di Birmingham, di cui sono in programma nei giorni successivi 4 repliche.

 

Commissionata dalla Birmingham Opera Company, Wake vede la collaborazione tra il celebre compositore italiano, il regista Graham Vick, la scrittrice Sarah Woods autrice del libretto e la direzione del maestro Jonathon Heyward.

 

L’opera inizia con la morte di Lazzaro come è narrata nel Vangelo secondo Giovanni: Gesù ( interpretato da Elliott Carlton Hines ), mandato a chiamare dalle due sorelle di Lazzaro ( Joshua Stewart ), arriva al villaggio di Betania a 4 giorni dal decesso quando l’odore di decomposizione del suo corpo si avverte intenso, si fa aprire il sepolcro dove è tumulato e lo chiama fuori.

Lazzaro esce vivo dalla sepoltura, indosso ha ancora le bende funebri.

 

La società è morta? Credi che questa sia la vita? Sei vivo?

 

La disperazione di Marta e Maria per la morte del loro fratello è il paradigma della sofferenza e dell’infelicità della condizione umana. Ma anche una volta riportato alla vita, la condizione di Lazzaro non sembra migliorare perché non è più in grado di affrontare nuovamente il mondo, tutto è cambiato. Le storie delle persone umili che gli stanno attorno gli faranno ritrovare l’umanità precedentemente persa.

Giorgio Battistelli è nato in provincia di Roma nel 1953. Allievo di Stockhausen, diplomato in composizione al Conservatorio, ha scritto varie opere tra cui ricordiamo Teorema, Opera sull’acqua, Miracolo a Milano, Divorzio all’italiana, co2 – basata sul documentario Una scomoda verità di Al Gore su libretto di Robert Carsen e Ian Burton.

 

Data 13 marzo 2018

 

Orario dalla 12.30 alle 00.45

 

Ingresso libero

Post Author: Michele Pesce