Ryanair – piloti italiani, siglato il primo accordo

 

È stato formalizzato ieri a Roma il primo accordo formale di riconoscimento del sindacato piloti ANPAC da parte della Ryanair.

 

Un punto di svolta significativo per i piloti italiani della compagnia aerea, giunto dopo anni di estenuanti trattive e scioperi programmati culminate nel dicembre scorso con la decisione del management di intavolare trattative con tutte le sigle sindacali europee. L’Italia è il secondo paese dove la Ryanair ha riconosciuto il diritto alla rappresentanza sindacale dopo la Gran Bretagna.

Un cambio di rotta importante per il gruppo irlandese dopo mesi di forti disagi per i 400.000 passeggeri coinvolti nella cancellazione di oltre 20.000 voli dal novembre scorso ad oggi, un danno all’immagine e una conseguente perdita del titolo in borsa. La causa sarebbe da ricercare nel cambio di programmazione delle ferie del personale e nell’eccessivo accumulo delle ferie stesse da smaltire obbligatoriamente a breve, ma potrebbe essere stato determinante un numero non sufficente di piloti a coprire le tratte e un trattamento lavorativo non adeguato, che ha accentuato i malumori provocando fughe verso altre compagnie.

 

L’Italia è un comparto importante per la compagnia low cost, la tratta che collega il nostro paese all’aeroporto londinese di Stansted è tra le più trafficate; i piloti italiani rappresentano circa il 20% del totale con quasi 80 veicoli su un totale di 400 e in quest’ottica si può leggere l’accordo raggiunto, preludio di altri significativi riconoscimenti. “ È una svolta storica per i piloti Ryanair in Italia – si legge nel comunicato ANPAC – impegnati da molti anni per ottenere una rappresentanza sindacale e condizioni di lavoro e salariali certe e omogenee per le diverse basi nazionali… un approccio costruttivo e propositivo, sia da parte sindacale che da parte aziendale, si può riuscire a costruire da zero in un tempo relativamente breve un sistema di relazioni sindacali/industriali efficace ed improntato al

mutuo rispetto.

 

La lunga stagione di ostilità della Ryanair verso i sindacati sembra terminata.

Post Author: Michele Pesce