Diventa una fiaba la vicenda dei 2 ragazzi morti nella Grenfell Tower

 

La Grenfell Tower come una a torre medievale, il fuoco dell’incendio il respiro di un drago, lei una principessa in pericolo e lui l’eroico cavaliere accorso per salvarla: è una fiaba a lieto fine la storia di Gloria e Marco nel sogno della mamma di Marco.

 

Un sogno diventato il libro Il cavaliere e la principessa, un modo per combattere e sconfiggere il dolore per la loro scomparsa: “ Ho cancellato il modo in cui sono morti perché altrimenti non sarei sopravvissuta al dolore ” racconta la mamma di Marco “ … erano così felici e innamorati e avevano creato così tanto insieme in quel breve lasso di tempo, stavano vivendo i loro sogni. ”

Gloria e Marco, entrambi laureati all’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, si erano da pochi mesi trasferiti a Londra per ricercare un’opportunità di lavoro nel loro campo, un’opportunità difficile da trovare nel nostro paese. Ma tutte le loro speranze sono state interrotte la notte del 14 giugno 2017 nel tragico rogo della Grenfell Tower, a North Kensington, dove hanno trovato la morte almeno altre 85 persone tra cui alcuni amici della coppia; sotto accusa il rivistimento isolante dell’edificio risultato non a norma, che ha alimentato un modesto incendio partito da un frigorifero.

 

Gloria è riuscita a parlare al telefono con i suoi cari mentre l’incendio stava per raggiungerla, un’ultimo saluto per ringraziare la famiglia prima di soccombere alle fiamme.

 

È proprio quest’ultima tragica parte che Daniela Burigotto, la mamma di Marco, vuole cancellare dalla sua memoria e dalla storia, nasce così 4 mesi fa l’idea che porterà a Il cavaliere e la principessa, una fiaba che non poteva che avere un lieto fine come ogni fiaba che si rispetti, realizzata con la collaborazione di amici che si sono occupati delle foto, della revisione dei testi e delle ilustrazioni, a cura della studentessa Roberta Gattel.

 

La loro esistenza rivive in questo libricino autoprodotto di 36 pagine a colori, di cui sono state stampate 1.600 delle quali 280 donate dai genitori di Marco ai bambini della scuola materna frequentata da Marco, 400 tradotte in inglese su richiesta dell’Ambasciata verranno distribuite nelle scuole italiane in UK.

Il drago sputa fuoco fa meno paura, Marco vestito di azzurro salva la sua Gloria in un tripudio di farfalle e libellule, e tornato a casa può dire alla mamma “ Eccomi, sono tornato. ”

Post Author: Michele Pesce