La FIAT 500 è la city car più amata dai londinesi

 

È lei, è la FIAT 500 la city car più amata dai londinesi: ce ne sono di più a Londra che in ogni altra città al di fuori dell’Italia, i numeri raccontano che il Regno Unito è il secondo mercato mondiale ed è sufficente uno sguardo attento al traffico per averne la conferma.

 

Un dato significativo a 2 mesi dalla presentazione della nuova 500 Collezione al Salone di Ginevra e al tour europeo partito da Milano e che ha fatto tappa il weekend scorso al London Motor Show per poi raggiungere Berlino, Madrid e Parigi.

La 500 Collezione è solo l’ultima di una serie di 30 edizioni speciali prodotte a partire dal 2007, anno dell’immissione nel mercato del nuovo modello, e celebra i 60 anni della prima serie che sostituiva la mitica Topolino ante guerra, uscita nel 1957 e andata fuori produzione solo nel 1975.

Un dato curioso: sono proprio i modelli anni 50 che hanno scatenato l’interesse dei collezionisti inglesi, disposti a spendere cifre importanti, anche oltre i 40.000 Euro per aggiudicarsene una nelle aste per appassionati d’auto d’epoca. A patto che tutti i pezzi siano originali.

 

Quali sono i fattori che hanno decretato il successo dell’utilitaria italiana?

Le dimensioni contenute, il basso consumo, i vari modelli che vanno incontro ai svariati gusti dell’acquirente non ne spiegano a sufficenza la diffusione, probailmente la ragione vera del successo è da ricercare in un mix di tradizione ed innovazione, una miscela che ha conquistato l’interesse degli inglesi, pronti ad apprezzare questo riuscito connubio.

E l’ultima nata in casa FCA è ancora più accattivante e fashion: cerchi in lega da 16 pollici, cromature sul paraurti, sul cofano e sulle calotte degli specchietti, livree bicolore a richiesta, interni con logo ricamato sui sedili e nei tappettini, radio con schermo da 7 pollici compatibile con Android ed Apple, navigatore integrato.

 

Post Author: Michele Pesce