Questa estate il gelato londinese ha un nuovo gusto tutto italiano: GROM

Conoscete la catena italiana di gelateria Grom?

Se la vostra risposta è affermativa, sarete ben contenti di sapere che ha appena aperto un punto di vendita a Londra, a due passi da Piccadilly Circus.

La catena, nata a Torino nel 2003, è diventata nel giro di pochi anni un fenomeno di grande successo. Creata da Guido Martinetti e Federico Grom, il marchio fonda la sua filosofia su una semplice idea: realizzare “il gelato come una volta”, ossia senza additivi, conservanti e coloranti, a partire da materie prime coltivate in maniera sostenibile e biologica. Cosa significa questo? Puntare e investire su procedure artigianali e prodotti di qualità.

Il primo store è stato inaugurato nel 2003 a Torino. Oggi la catena conta centinaia di gelaterie in tutta Italia, mentre all’estero è attiva in diverse sedi come New York, Osaka, Dubai, Hong Kong.

Dove vengono realizzati i gelati di GROM? Tutti in Italia, prima di essere distribuiti all’estero. Gli ingredienti infatti vengono da un’azienda agricola che i due proprietari hanno aperto per poter allevare i loro animali e coltivare le varietà di piante necessarie per i loro gustosi gelati.

Le basi semilavorate vengono create in un grande stabilimento, sempre in Piemonte, per poi essere esportate in tutto il mondo, dove nei diversi store vengono mantecate quotidianamente, procedendo all’aggiunta di altri ingredienti.

Questo garantisce che il sapore dei gelati GROM sia lo stesso in tutto il mondo: non solo un nome italiano, ma anche un sapore tutto italiano, sinonimo di qualità!