Christo si è fermato ad Hyde Park: The London Mastaba!

Vi ricordate “The Floating Piers“, la passerella galleggiante sul Lago d’Iseo dell’artista di fama internazionale Christo?

Il lago d’Iseo quell’anno, dal 18 giugno al 3 luglio, diventò non solo la capitale mondiale dell’arte contemporanea ma anche la sede dell’opera più visitata al mondo nel 2016.

Quest’anno l’artista ci riprova ed è il turno di Londra!

L’ultima opera galleggia infatti sulle acque della Serpentine, ad Hyde Park.

Come si chiama l’installazione?

The London Mastaba e rimarrà esposta fino al 23 settembre.

Il nome è quello di una struttura a tetto piatto nata in Mesopotamia oltre 6mila anni fa che in arabo significa “panchina”.

Si tratta di un tronco di piramide composto da circa 7500 barili impilati uno sull’altro, per un’altezza di poco più di 20 metri (come la Sfinge in Egitto!).

Dipinti in vari colori  blu, rosso e malva – i fusti sono sostenuti da un ponteggio fissato ad una zattera di parallelepipedi in polietilene (simili a quelli che Christo ha utilizzato per l’installazione italiana sul Lago d’Iseo).

La scelta dei colori non è causale: sono combinati in modo che le superfici possano vibrare alla luce creando una sorta di dialogo visivo tra l’imponente scultura e lo specchio d’acqua su cui si riflette.

Dopo lo smontaggio, i materiali de The London Mastaba saranno completamente riciclati nel Regno Unito.