Un’estate al cinema con “Noi eravamo”

Mercoledì 8 Agosto l’Istituto Italiano di Cultura presenta “Noi eravamo, un film diretto da Leonardo Tiberi.

Il film è ambientato in Veneto, tra la fine della Grande Guerra fino al 1933.

Un membro del Congresso italoamericano si reca presso il centro piloti italiano per combattere a fianco degli aviatori a bordo dei nuovi caccia Caproni. Il suo nome però non è un nome qualunque. Si tratta infatti di Fiorello La Guardia, futuro sindaco di New York.

La Guardia non è l’unico immigrato di origine italiana a servire al fronte. Accanto a lui ci sono volontari arrivati da ogni parte del mondo per rendere omaggio alle proprie radici e mettersi al servizio del proprio paese fra cui i fratelli Guglielmo e Luciano Cusin. Quest’ultimi sono argentini, figli di immigrati veneti, l’uno meccanico esperto in motori d’aeroplano, l’altro aspirante scrittore.

Ci sono poi i volontari italiani della Croce Rossa, fra cui il dottor Bassani, ginecologo diventato per cause di forza maggiore chirurgo d’urgenza, Adelaide, una suora veneta, e Agnese, una studentessa di medicina al lavoro nell’ospedale da campo come infermiera.

Il film ricostruisce l’esperienza reale di La Guardia in Italia. A lui viene affidato il compito di raccontare, da straniero, il veneto di quegli anni, accompagnando i suoi ricordi con le immagini reali dell’epoca.

Immagini reali che sono riprese dai filmati dell’Istituto Luce Cinecittà e che mostrano Italo Balbo, i bombardieri in volo, la ritirata di Caporetto e l’armistizio finale.

L’ingresso è libero. Noi eravamo sarà proiettato in italiano con sottotitoli in inglese.

Per maggiori informazioni sull’evento potete visitare la pagina ufficiale.