Un’ottima prospettiva per gli italiani a Londra: cure gratuite da medici italiani

Il Consolato d’Italia nella persona del Console Generale Marco Villani ha presentato pubblicamente un’iniziativa che riceverà il plauso dei molti connazionali presenti a Londra: cure mediche gratuite garantite da medici italiani.

Questo grazie alla sinergia con Dottore London, la clinica privata operativa da oltre 5 anni nella capitale inglese, nata inizialmente come studio ginecologico e pediatrico e che attualmente copre quasi tutte le specializzazioni, e i 200 medici iscritti alla Italian Medical Society of Great Britain, un’associazione di categoria che include i medici che lavorano in UK.

Scopo del progetto è il venire incontro alle esigenze della numerosa comunità italiana, suddivisa tra gli iscritti all’AIRE, che si possono stimare in circa 350.000, quelli che pur lavorando o studiando hanno preferito non iscriversi e che sono numericamente altrettanto consistenti, e l’oltre milione di italiani che si recano ogni anno a Londra per periodi più o meno lunghi per turismo o business.

Visite mediche gratuite negli ambulatori di Dottore London, consulenze su come appoggiarsi all’NHS per esami strumentali e interventi e ogni aspetto che possa essere utile a chiunque sia presente a Londra e abbia necessità di cure.

Una doverosa precisazione è necessaria per non scatenare sterili polemiche: sotto mirino non è la qualità del servizio offerto dalla National Health Service, che continuerà ad essere convenzionata col servizio sanitario italiano oltre lo spettro della Brexit in qualunque forma si andrà a configurare; è però assodato che, vuoi per motivi linguistici che per motivi strettamente culturali sono molti gli italiani che si rivolgono all’Ufficio Assistenza Sociale del Consolato, ed è una circostanza che non riguarda solo gli italiani in stato di momentanea indigenza, come ha confermato il Console “ Con Dottore London e l’Associazione dei medici italiani in Gran Bretagna vogliamo perciò avviare una sorta di esperimento per verificare quanto e come seguirli in modo che possa essere utile alla nostra comunità. ”

https://www.dottorelondon.com/it/

Post Author: Michele Pesce