Nuclear power

Nuclear power

Il governo Inglese a colloquio nella giornata di ieri con l’UE ha discusso le modalità della transizione, per la propria industria nucleare, dal regime Euratom (agenzia europea pre-esistente all’Unione ma ovviamente a questa successivamente legata) ad una nuova regolamentazione domestica.

Read more about Nuclear power

Brexit

Brexit…updating

Con il mese di Settembre cominciano ad intravvedersi alcuni provvedimenti tra cui il documento “The Border, Immigration and Citizenship after the UK leaves the EU” con cui il governo britannico introduce le linee guida che regoleranno i flussi migratori dall’Unione Europea successivamente all’uscita del paese dall’UE.

Read more about Brexit…updating

brexit

Brexit: l’Europarlamento dice no ai cittadini di seconda classe

Theresa May riceve il primo no in tema Brexit, proprio sul tema che sembrava essere più pacifico: i diritti dei cittadini. Read more about Brexit: l’Europarlamento dice no ai cittadini di seconda classe

brexit

Brexit: quali diritti saranno garantiti ai cittadini europei?

Theresa May ha aperto le trattative di divorzio del Regno Unito dall’Unione europea, mettendo al primo punto dell’agenda, come promesso, i diritti dei cittadini.

In questi giorni ha reso pubblica la sua proposta, o come da lei stessa definita, “un’offerta onesta e generosa”, per garantire ai 3 milioni di europei che risiedono nel Regno Unito, i lori diritti. Read more about Brexit: quali diritti saranno garantiti ai cittadini europei?

brexit

Brexit: le richieste di Ryanair

Oggi 19 Giugno 2017 sono cominciati ufficialmente i lavori per il divorzio del Regno Unito dall’Unione europea. Sulle spine per l’esito di questo grande cambiamento che investirà l’isola nei prossimi due anni, non sono solo i tanti cittadini stranieri ma anche le imprese, fortemente preoccupate per la futura economia del Paese. Tra i nomi delle […]

brexit

Elezioni imminenti: domani gli inglesi saranno chiamati nuovamente al voto

A poche ora dal terribile attentato che ancora una volta ferisce e sconvolge Londra, sui social media partono le polemiche sulla data delle elezioni.

L’opinione pubblica si divide in due blocchi, ciascuna asserragliata dietro alle proprie convinzioni. Read more about Elezioni imminenti: domani gli inglesi saranno chiamati nuovamente al voto

brexit

Festa della Repubblica: il sottosegretario agli affari esteri Vincenzo Amendola a Londra per discutere della Brexit

Giugno è un mese importante per l’Inghilterra. Oltre a dover fronteggiare la drammatica situazione del terrorismo, deve affrontare dei cambiamenti politici e conseguentemente anche economici, di non poco conto. Nonostante le molte richieste di rinviare le elezioni, l’8 Giugno si terranno regolarmente, una dimostrazione che il terrorismo non può piegare una nazione, per usare le parole di Theresa May “è giusto sospendere la campagna elettorale, che però riprenderà domani”, perché “non possiamo smantellare il processo democratico”.

Altra data rossa sul calendario del mese è il 19 Giugno, giorno in cui cominceranno concretamente i lavori per l’accordo di uscita del Regno Unito dall’Unione europea. Indipendentemente dall’esito elettorale, la volontà del popolo espressa nel referendum del 24 Giugno scorso, verrà rispettata, andando fino in fondo alla decisione assunta ormai un anno fa.

Resta pertanto da chiedersi: cosa accadrà ora? Read more about Festa della Repubblica: il sottosegretario agli affari esteri Vincenzo Amendola a Londra per discutere della Brexit

brexit

Brexit: sale il numero dei suoi sostenitori

Il Referendum sulla Brexit, di poco meno di un anno fa, aveva spaccato in due l’opinione pubblica.

Gli inglesi avevano deciso di votare per l’uscita del Regno Unito dall’Unione europea ma la decisione di abbandonare l’Europa aveva vinto poco più che per una manciata di voti. L’esito del Referendum infatti, come ormai ben noto a tutti, aveva dimostrato che il 52% dei votanti era favorevole alla Brexit, contro il 48% che si era espresso a favore di un Regno Unito legato alla Bandiera blu dell’Europa. Read more about Brexit: sale il numero dei suoi sostenitori

brexit

Brexit: cosa sta accadendo al mondo del lavoro?

“Perchè cercare lavoro in Inghilterra se poi fra due anni rischio di dover tornare a casa?”

Questa la domanda di molti europei, che sta frenando la scelta di intraprendere una nuova vita in Gran Bretagna. Read more about Brexit: cosa sta accadendo al mondo del lavoro?