Da Alghero a Londra Luton si vola con EasyJet

Da Alghero a Londra Luton si vola con EasyJet

 

Grazie alla compagnia EasyJet, quest’inverno un nuovo collegamento aereo permetterà alla

Sardegna di rimanere in contatto diretto con Londra. Il 28 novembre, infatti, i primi 140

passeggeri sono volati fino all’aeroporto di Londra Luton: poco prima altri 78 erano sbarcati,

invece, in quello di Alghero. In seguito dal mese di aprile il numero dei voli sarà incrementato.

L’azienda che gestisce l’aeroporto di Alghero, Sogeaal, s’è impegnata nell’operazione con il

vettore aereo britannico insieme a Federalberghi Nord Sardegna per accrescere la capacità di

sviluppo del territorio circostante. EasyJet è una compagnia low-cost fondata alla metà degli

anni ’90 ed attualmente ha altre basi in Italia: per la precisione tutte in città più grandi e con

maggior afflusso turistico come Venezia, Napoli e Milano (aeroporto di Malpensa).

“L’attivazione del collegamento con Londra – ha affermato il direttore generale di Sogeaal,

Mario Peralda su Sardegnalive.net (https://www.sardegnalive.net/news/insardegna/

20781/nuovo-collegamento-alghero-londra-targato-easyjet) – è senz’altro una sfida

per il territorio”. La partnership vuole anche andare nella direzione di una crescita economica e

sociale che coinvolga tutta la provincia di Sassari e la regione. Grazie ai voli verso il Regno

Unito sarà più semplice raggiungere anche un’altra sessantina di destinazioni in Europa e nel

resto del mondo. Dalla zona a nord-ovest di Londra dove si trova l’aeroporto di Luton è

possibile poi arrivare via treno o autobus in ogni punto della capitale, compresi gli altri

aeroporti che garantiscono molti voli e diverse soluzioni per viaggiare.

Tra le altre cose Alghero è considerata la terza città sarda per la presenza di universitari

dopo Cagliari e la stessa Sassari. Qui ha sede anche la Scuola per stranieri di lingua e cultura

italiana ed il mare su cui Alghero si affaccia rappresenta un’attrattiva per chi voglia trascorrere

qualche giorno di vacanza in estate (e naturalmente non solo nella bella stagione). A tale

proposito, per gli appassionati, c’è anche la possibilità di visitare i monumenti ed i luoghi

d’interesse archeologico, a cominciare dalla necropoli e dai caratteristici nuraghi.

Post Author: Lorenzo Mansutti