Il cinema in riva al Tamigi è sui St. Katharine Docks

Il cinema in riva al Tamigi è sui St. Katharine Docks

 

Agli inizi di dicembre torna il St. Katharine Docks Floating Film Festival, rassegna

cinematografica che occuperà gli spazi di Tower Hamlets, e che per la precisione troverà

posto su un molo che un tempo era luogo deputato al commercio. Proprio sul Tamigi, nell’area

adiacente al Tower Bridge, sarà quindi installato lo schermo gigante e, dal 4 al 10 (per una

settimana circa) verranno proiettati film legati al tema del Natale e delle feste.

Ogni giorno l’orario di inizio è previsto per le 19, comprese anche le giornate del sabato e della

domenica quando però gli spettacoli raddoppieranno: oltre a quello della sera il pubblico potrà

partecipare anche a quello pomeridiano (che partirà invece alle 14). Affollando quello che sarà

un “originale” cinema sulle sponde del fiume, gli spettatori troveranno sacchi per due persone

e apposite sdraio (con coperte d’ordinanza !), entrambe circondate da stufe necessarie per

rendere l’atmosfera più adatta alla visione dei film. A disposizione di tutti, sotto il tendone,

non mancheranno neppure bevande calde come la cioccolata oppure il vin brulè: bere e

mangiare sono un buon accompagnamento all’esperienza cinematografica e in questa stagione

funzionano bene anche da ristoro. Il programma del St. Katharine Docks Floating Film Festival

è adatto a tutte le età, a grandi e piccini: titoli come “Elf”, “Love actually”, “The Muppet

Christmas Carol” si possono scoprire comodamente sul sito ufficiale della manifestazione

(http://www.skdocks.co.uk/whats-on/christmas-floating-film-festival). Siamo certi che non

tradiranno le aspettative di chi vorrà partecipare.

I St. Katharine Docks oggi sono parte di un complesso con abitazioni, negozi, uffici e hotel, dove

piccole e medie imbarcazioni percorrono ancora spesso le acque del Tamigi. La zona,

danneggiata dai bombardamenti tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale, ha ripreso vita

definitivamente all’inizio degli anni ’90. Anche nei giorni che si avvicinano al Natale l’area sarà

poi teatro di altre e nuove iniziative.

Post Author: Lorenzo Mansutti